Confartigianato – La fotografia creativa di ritratto in un workshop esperienziale

Articolo a cura di Tiziana Angelozzi Responsabile Nazionale Confartigianato Comunicazione

A prescindere dalla tecnica, osa, osa sempre, ogni volta che scatti, osa, a prescindere da come la pensi, osa, osa più che puoi, potresti accorgerti che sei all’altezza giusta per poterlo fare. Osa» è un eloquente slogan di Enrico De Luigi, in arte Chico, fotografo riminese classe 1966, ritrattista e fotografo di scena –  celebre per aver ritratto personaggi del calibro di Jim Jarmusch, Christina Ricci, Patti Smith, Vanessa Redgrave, Vittorio Gassman, Penelope Cruz, Jim Carey e i nostrani Ligabue, Jovanotti, Sergio Rubini, Margherita Buy, che nelle sue foto appaiono sottratti al patinato uniformante delle immagini ufficiali, nell’intento di mostrarne espressioni stranianti, risate, difetti e sbavature. E proprio alla luce di questo slogan si può inquadrare «La fotografia creativa di ritratto», il workshop esperienziale per fotografi con Chico de Luigi che Confartigianato Arezzo ha organizzato presso la Sala Conferenze di via Tiziano, diventata per l’occasione una grande sala di posa.

«La giornata – ha spiegato Nedo Baglioni Presidente dell’Associazione Fotografi di Confartigianato Imprese Arezzo – è nata per favorire la conoscenza di sé del fotografo professionista, attraverso il confronto tra i partecipanti e con lo stesso Chico De Luigi che ha cercato di individuare ed affinare la sensibilità di ognuno di loro attraverso gli scatti». Una giornata iniziata con una lettura portfolio dei fotografi presenti, che è stata condivisa con tutto il gruppo nell’ottica di creare uno spirito di squadra, per poi passare al racconto delle esperienze di Chico De Luigi che ha parlato dei propri scatti, del suo blog e dell’approccio al soggetto che si vuole ritrarre con l’intento di cogliere la sua vera essenza. Nell’ambito del workshop è stato dato ampio spazio alla parte pratica, durante la quale i fotografi hanno scattato in gruppo e singolarmente, lasciando a De Luigi il compito di valutare l’approccio al soggetto e la gestione della sessione di ritratto secondo il suo personale punto di vista, creando quindi una continua occasione di confronto.

«Si sono affrontati gli aspetti emozionali non solo del soggetto ritratto, ma anche e soprattutto del fotografo – ha sottolineato Riccardo Mendicino, Vice Presidente dell’Associazione Fotografie gli aspetti tecnici, come l’illuminazione, il modo in cui avvicinarsi al soggetto cercando di sviluppare empatia. A fine giornata sono state analizzate insieme al gruppo le fotografie scattate, e Chico De Luigi ha illustrato il suo personale approccio alla post produzione».«Si conferma – ha concluso Gigliola Fontani, Coordinatrice della Federazione Comunicazionel’impegno continuo di Confartigianato Arezzo a fianco degli artigiani anche dal punto di vista dell’aggiornamento e della promozione della varie professionalità, per implementare costantemente la crescita professionale decisiva per il salto di qualità ulteriore delle varie categorie dell’artigianato e in particolare di quelle della Comunicazione. Queste iniziative sono fondamentali per coltivare lo spirito di squadra ed il confronto costruttivo tra le nostre imprese in un’ottica di crescita comune anche mettendosi in discussione e condividendo obiettivi». Approccio, questo, condiviso dal Presidente nazionale Maurizio Besana che esprime apprezzamento per l’iniziativa e coglie l’occasione per ribadire l’importanza dell’impegno sul territorio nei confronti di una Categoria che ha tanto ha da esprimere in termini di professionalità e di passione, e pone la propria competenza al servizio delle emozioni da perpetuare attraverso le proprie opere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *