Ascofoto – Il fotografo si trasforma in un moderno storyteller

Articolo a cura di Nello Mauri, consigliere Ascofoto

In un momento di profonda trasformazione per il mondo della fotografia come mezzo di comunicazione, la figura del fotografo si evolve per diventare sempre più storyteller. Con l’evoluzione del Web e dei social network, il messaggio della fotografia mira a un coinvolgimento emotivo volto a catturare l’attenzione del pubblico. Avviene così la trasformazione da una figura professionale statica, a una più attiva e interattiva. Così come lo storyteller è un narratore di storie, il fotografo, oggi, deve essere tale per raccontare le emozioni che rappresenta un’immagine fotografica. Questa trasformazione però deve essere estesa anche ai canali da utilizzare, per promuovere sia i servizi sia il prodotto. Certo, il fotografo ha sempre comunicato attraverso le emozioni e i sensi, ma oggi deve farlo anche attraverso i nuovi canali social, creandosi un’identità virtuale.

Ascofoto: un aiuto concreto
Per essere al passo con i tempi il fotografo come il foto-negoziante può avvalersi dell’Ascofoto per essere supportato nel processo di digitalizzazione e di presenza sul Web, insieme a una presenza sempre più massiccia sui social network oggi ritenuti sempre più importanti dal pubblico dei fruitori di immagini. Uno dei punti portanti di Ascofoto è che le imprese associate possono contare su un costante aggiornamento attraverso diversi mezzi di informazione tra cui: riviste, rassegne tecnico-informative, circolari tematiche, notiziari informativi. E non solo. Un’altra delle aree di intervento è legata alla formazione e al costante aggiornamento professionale attraverso incontri, seminari, convegni e corsi e bandi.

Ascofoto: bandi e finanziamenti
Si tratta di bandi a fondo perduto e di finanziamenti agevolati attraverso la cooperativa di fidi. Di seguito il testo completo di uno dei bandi che sarà attivo fino ad esaurimento fondi.

Il bando
Iniziativa Smart e Smart Italia.

Finalità
Sostenere la nascita e lo sviluppo di startup innovative in tutta Italia.

A chi si rivolge
1) Micro e Piccole Imprese classificate “Start up Innovative”, costituite da non più di 48 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda, iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese e con sede legale e operativa ubicata sul territorio nazionale.
2) Aspiranti Imprenditori, compresi i cittadini stranieri in possesso del visto start-up che intendono costituire un’impresa start-up innovativa.

Agevolazione
Agevolazione mista: A)finanziamento senza interessi (a “tasso zero”), con durata massima di otto anni, restituibile a rate semestrali costanti fino al 80% del programma di spesa.
B)servizi di assistenza tecnica e tutoraggio, solo alle imprese costituite da non più di 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *