Nikon Z: intervista a Giuseppe Maio di Nital

Per conoscere e comprendere più a fondo il nuovo sistema Nikon Z abbiamo rivolto alcune domande a Giuseppe Maio, Product Manager di Nikon in Nital, che abbiamo incontrato a Milano durante l’evento di presentazione delle nuove mirrorless full frame.

Che cosa rappresentano per Nikon le nuove mirrorless? È un cambio di filosofia, un nuovo approccio alla fotografia?
Siamo sicuramente di fronte a una svolta, a un nuovo concetto di fotocamera che ci riporta agli albori della fotografia il cui significato è proprio “scrittura con la luce”. Il nuovo sistema Nikon Z intende proprio “scrivere” con la luce come non è mai avvenuto prima. Nikon Z vuole stimolare i fotografi a prendere la luce del mondo ed i suoi stimoli creativi per “illuminarlo” con progetti, idee, sogni, narrati attraverso le immagini ed i video realizzati con questo nuovo, straordinario sistema.
Parte fondamentale del sistema Nikon Z sono gli obiettivi Nikkor Z, caratterizzati da eccezionali prestazioni ottiche e da un elevato potere risolvente.
Quindi, sì “nuovo approccio alla fotografia”, ma non “cambio della filosofia Nikon” che è sempre la stessa, basata sulla qualità e sull’affidabilità che da oltre un secolo contraddistinguono il brand giapponese.
Una delle principali innovazioni del sistema Nikon Z è il nuovo innesto a baionetta Z-mount che spazza via le restrizioni convenzionali legate al design ottico dell’obiettivo. Di conseguenza, prestazioni ottiche notevolmente migliorate e una varietà di obiettivi unici, tra cui l’affascinante Nikkor Z 58mm f/0.95 S Noct, che sarà disponibile nel 2019.
Il sistema Z ha, al 100%, DNA Nikon, e rappresenta perfettamente il desiderio del brand di offrire prodotti sempre migliori e innovativi, riflettendo accuratamente il feedback dei professionisti e rappresentando sapientemente l’estrema qualità propria della sua storia e filosofia.
Come abbiamo inoltre visto, l’accesso agli obiettivi Nikkor F è offerto tramite l’adattatore FTZ per una estesa compatibilità lunga oltre mezzo secolo!

Quali i punti di forza delle Nikon Z6 e Z7 rispetto a una concorrenza oggi molto agguerrita?
Alcune caratteristiche le abbiamo indicate prima e moltissime comparative sono presenti in rete, quindi cercherò di riassumere in poche righe i nostri principali punti di forza rispetto alla concorrenza:
– straordinarie prestazioni ottiche degli obiettivi Nikkor Z garantite da un sistema di innesto dall’ampio diametro e dalla ridotta distanza focale di “tiraggio” della flangia;
– varietà di obiettivi unici per arrivare anche a sofisticati schemi ottici da record, come l’affascinante Nikkor Z 58mm f/0.95 S Noct prima impossibili da realizzare.;
– possibilità di utilizzare gli obiettivi Nikkor F e gli accessori compatibili del Total Imaging System di Nikon, tra i più completi al mondo;
– esperienza visiva e qualità ottica del mirino elettronico elevata a nuovi livelli
– qualità immagine Nikon garantita senza compromessi adesso con più estesa copertura anche ai bordi fotogramma assieme alla familiarità di comandi, ghiere pulsanti e apprezzata organizzazione menù in classico Dna di User Interface Nikon più ottimizzata nel controllo anche touch screen;
– accresciute prestazioni di costruzione immagine Picture Control adesso con ulteriore regolazione di nitidezza selettiva mid-range che si aggiunge ai già completi parametri dotati anche di chiarezza;
– compatibilità accessori del Total Imaging Nikon comprese le famose potenzialità di illuminazione flash senza fili Nikon Creative Lighting System, Advanced Wireless Lighting radio controlled e sistema di controllo remoto dello scatto attraverso il modulo Nikon WR-R10;
– integrata e semplice connettività Bluetooth verso smartphone e tablet oltre a connettività Wi-Fi per connessioni dirette a infrastrutture o computer per trasferimento foto e video o controllo remoto da software. Per esigenze di più estese coperture è compatibile anche il professionale modulo Nikon WT-7 ;
– complete potenzialità video 4K full frame con supporto AF e potenzialità di stabilizzazione on camera, oltre ai controlli on-camera per programmazioni Time Lapse;
– output HDMI per registrazioni video esterne a piene potenzialità anche non compresse in N-LOG 4K 10-bit full frame e Gamma Display Assist per tradurre l’immagine dallo spazio colore LOG al lineare spazio colore come il Rec. 709 guardando il monitor o mirino.

A quali utenti sono dedicate le due nuove mirrorless? A quali l’una e a quali l’altra?
L’attuale top di gamma Nikon Z7 è stata pensata per i fotografi professionisti e gli esigenti appassionati di fotografia che ricercano eccezionali prestazioni di risoluzione e dimensioni compatte delle ottiche e del corpo, per gli utenti Nikon D-SLR che desiderano utilizzare i loro obiettivi F-mount con un corpo mirrorless compatto e per tutti i “creator” e appassionati di video che vogliono girare video ad alta risoluzione full frame 4K oltre a video 8K permessi in editing da Time Lapse foto.
La Nikon Z6, invece, si rivolge agli appassionati di fotografia e esigenti videomaker che desiderano godere di un’elevata qualità dell’immagine foto e video con un corpo compatto e leggero, agli utenti Nikon D-SLR che vogliono i propri obiettivi Nikkor F con corpo mirrorless facilmente trasportabile ed a tutti i “creator” multimediali che danno particolare importanza ai video e alle prestazioni ad elevata sensibilità ISO. Nikon Z6 offre programmazione Time Lapse on-camera e risoluzione per montaggi video 6K delle fotografie.

nikon

Dici Nikon e, almeno fino a ieri, pensavi “reflex”. Le DSLR sono destinate a diventare uno strumento unicamente per i fotografi professionisti?
Le fotocamere mirrorless e le reflex digitali hanno punti di forza diversi tra loro e, naturalmente, entrambi i sistemi fotografici ben si adattano a usi professionali e non: raccomandiamo la serie D a coloro che prediligono la visione su mirino ottico OVF o vogliono catturare con sicurezza movimenti veloci e protratti nel tempo come le azioni sportive, alcune situazioni in fotografia naturalistica o sport motoristici che richiedono straordinarie prestazioni di Focus Tracking con intelligenze predittive.
La serie Z, invece, è per quei fotografi che ricercano un sistema compatto con una messa a fuoco estremamente precisa o per coloro che si concentrano maggiormente sulla registrazione di video.

Come convincerete gli “irriducibili dello specchietto”, che in casa Nikon sicuramente non sono pochi, che una mirrorless può essere un potente strumento per fare fotografia (e anche video, ovviamente)?
I primi feedback che abbiamo ricevuto da fotografi e videomaker nazionali e internazionali che hanno provato sul campo le Nikon Z devono rassicurare anche i più scettici: le nuove mirrorless Nikon Z sono un’eccellenza sia nel campo foto sia in quello video e sicuramente i primi clienti che avranno il privilegio di usare questo nuovo sistema confermeranno tali impressioni positive.

nikon z xqd

Alcuni competitor propongo fotocamere mirrorless con due slot per memory card SD, potendo mantenere dimensioni ridotte del corpo. Perché Nikon ha deciso di dotare questa fotocamera di un solo slot CFexpress/XQD?
Siamo semplicemente di fronte a un passaggio generazionale, simile a quello avvenuto anni addietro per il tramontato standard Compact Flash. Le prestazioni nella gestione quantitativa del volume di dati delle fotocamere reflex professionali e delle nuove fotocamere foto/video mirrorless richiedono maggiori velocità in scrittura ma, con quella, anche massima affidabilità e sicurezza come in un certo senso visto nell’evoluzione dei singoli dischi SSD integrati nei computer. Il presente è XQD che è stato ampiamente testato nella gamma reflex Nikon professionale sul mercato da diversi anni, e il futuro imminente CFexpress offrirà l’attesa evoluzione dello standard CF supportato dai maggiori produttori di memorie. Le Nikon Z sono state ingegnerizzate già per le CFexpress: nello stesso slot, potranno infatti ospitare indistintamente le XQD o le CFexpress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *