Canon Eos M50, la recensione di Foto News

La realtà delle mirrorless è consolidata e sotto gli occhi di tutti. I produttori lo sanno bene e Canon non fa eccezione. Tanto da avere dedicato un’intera gamma proprio al mondo delle “senza specchio”, orientando al momento la proposta più al pubblico degli appassionati che a quello dei professionisti. Non è da escludersi, però, che i prossimi mesi porteranno novità in questo senso… Nel frattempo abbiamo provato la nuova Canon Eos M50, una piccola fotocamera che concentra il meglio della tecnologia del colosso giapponese. Un body perfetto per l’amatore e da prendere in considerazione come back-up dai professionisti. La nuova arrivata, disponibile in bianco e nero, si distingue per un peso contenuto sotto i 400 grammi e un design capace di regalare una buona ergonomia, merito soprattutto di un’impugnatura profonda.

I comandi diretti sono quelli tipici di una macchina consumer con una sola rotella di comando, coassiale al pulsante di scatto. Di contro, c’è un monitor da 3 pollici, completamente orientabile, con un ottimo pannello touchscreen e molte funzioni eseguibili, sia in fase compositiva sia per la post produzione in macchina. Di pari livello il mirino EVF con 2,36 milioni di punti di risoluzione e tecnologia Oled. Si ha a disposizione il 100% del campo inquadrato e la fluidità delle immagini è apprezzabile. Molto utile la presenza di un pulsante dedicato alle connessioni wireless per trasferire le immagini o comandare da remoto la piccola Canon Eos M50. E appagante l’ambito video, complice la presenza di un jack per connettere un microfono esterno mentre, purtroppo, la porta micro USB non consente di caricare direttamente la batteria. Segnaliamo che la scheda SD viene ospitata nel vano che comprende anche la pila ricaricabile e non in uno sportellino dedicato sul fianco della fotocamera.

Dual Pixel

Come detto Canon non ha lesinato sulla tecnologia di questa nuova mirrorless, che può esibire il celebre standard Dual Pixel per la messa a fuoco. Il sistema prevede fino a 143 punti di rilevamento, che vengono però attivati solo con alcune ottiche; ne restano comunque sempre disponibili 99. Le aree a rilevamento di contrasto sono 25. In ambito video è bene specificare che durante la registrazione in 4K il sistema Dual Pixel non è utilizzabile e che il sistema IS digitale opera un crop abbastanza importante del sensore, andando un po’ a mortificare la resa complessiva. I risultati restano apprezzabili, ma probabilmente è meglio scegliere la risoluzione Full HD che appare ancora più equilibrata.

Rapido e preciso il sistema AF (crop fotografico).

In ambito fotografico il raffinato sensore CMOS da 24 Megapixel “gonfia i muscoli”. La stretta parentela con altri modelli più evoluti della gamma si fa sentire e le immagini hanno una qualità notevole, con una tenuta importante anche a 6400 ISO. Abbiamo lavorato con l’ottica 15/45 mm f/3,5-6,3 del kit, più che dignitosa ma certo non professionale. La velocità di raffica arriva fino a 7,4 fps con inseguimento del soggetto e 10 scatti al secondo in “One Shot”. La reattività del sistema AF garantisce ottimi risultati e il buffer risulta corposo.

Un tramonto con una gamma di colori ben interpretata.

In tema di gestione dei file è importante segnalare che con questa macchina Canon porta all’esordio un nuovo formato Raw denominato CR3 C-Raw che opera una sofisitcata compressione del file grezzo, con un risparmio di dimensione del file che arriva anche al 40%. La nuova Eos M50 è una macchina fotografica interessante. Certo, manca qualche ottica (ma con un adattatore si può usare tutto il parco obbiettivi Canon) ma in un corpo compatto c’è tanta qualità fotografica e una flessibilità di utilizzo non comune. Il prezzo la rende poi accessibile a un ampio numero di utenti.

Il sensore riesce a reggere anche a 6400 ISO.

Punti di forza

• Prestazioni complessive.
• Ottimo display touchscreen.
• Corpo compatto ma ben gestibile.

Punti deboli

• Parco ottiche dedicate piuttosto limitato.
• Autonomia solo discreta e non c’è la ricarica Usb.
• La modalità video in 4k ha qualche limitazione.

Scheda tecnica

Sensore APS-C da 24,1 Megapixel
Processore DIGIC 8
Autofocus Dual Pixel AF fino a 143 punti di rilevamento
Stabilizzazione IS digitale per filmati e ottica con obbiettivi compatibili
Mirino EVF Oled da 2,36 milioni di punti
Display touch orientabile da 3”
Otturatore meccanico 1/4000s, raffica fino a 10 fps
Ripresa video 4k 25 fps e Full HD fino a 60 fps
Connettività Wi-Fi, Bluetooth e Nfc
Dimensioni 116,3×88,1×58,7 mm
Peso 387 grammi (solo body)
Prezzo 731,99 euro corpo nero con kit 15/45 IS STM nero. Solo body 605,99 euro

Scarica le foto in alta risoluzione scattate con la Canon EOS M50

Guarda la recensione video della Canon EOS M50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *