Nikon Z6 e Z7: nuove mirrorless full frame e tre ottiche Z-Mount

Nikon Z6 e Nikon Z7 sono le nuove mirrorless full frame del produttore giapponese. Due fotocamere di alta gamma che incarnano la volontà del produttore giapponese di espandere i propri orizzonti oltre le reflex per entrare in competizione con le rivali che da tempo sono ormai in questo segmento del mercato. Nasce così il nuovo sistema Z-Mount, con innesto ad ampio diametro (55 mm) e tiraggio ridotto (16 mm), che consentirà la realizzazione di ottiche ad alte prestazioni fra cui l’annunciato Noct f/0.95.

Nikon Z6 Z7

Sono fatte così

A parte alcune specifiche tecniche differenti legate alla diversa risoluzione dei sensori adottati, Nikon Z6 e Z7 sono uguali in tutto e per tutto, a partire dal robusto e impermeabile corpo in lega di magnesio. Più compatto rispetto a quello di una reflex digitale, mantiene comunque dimensioni piuttosto generose, non solo dettate dall’ampiezza della baionetta di 55 mm di diametro, ma anche per evitare compromessi nell’ergonomia d’uso: le nuove Nikon risultano infatti comode da utilizzare, grazie anche alla profonda impugnatura.

nikon z display

Fin dal primo contatto, va detto, i nikonisti si ritroveranno a casa sia per la disposizione dei comandi sia per la struttura dell’interfaccia utente. Né manca il comodo display a cristalli liquidi in corrispondenza della ghiera di destra, sebbene tutte le informazioni di scatto possano essere visualizzate nell’eccellente mirino ottico (probabilmente il migliore che ci sia capitato di provare fino a oggi) da 3,6 milioni di pixel, in grado di coprire il 100% dell’inquadratora, o sul display touch orientabile da 3,2 pollici.

Nikon Z7 Z6 top

Entrambi i corpi macchina sono equipaggiati con uno stabilizzatore ottico d’immagine a 5 assi, in grado di compensare fino a 5 stop, e di un sistema AF ibrido, in grado di passare in automatico dall’AF a rilevazione di fase sul piano focale a quello con rilevazione di contrasto. I punti AF coprono circa il 90% dell’immagine. Portata al debutto sulla D850 è presente anche la funzione di focus shifting (utile in particolare nella macro-fotografia). Nikon Z6 e Z7 sono accomunate anche dalla presenza del nuovo processore d’immagine Expeed 6, per immagini dettagliate e brillanti e un disturbo fotografico estremamente ridotto. Lo slot, unico, di memoria ospita le veloci card CFexpress/XQD.

nikon z xqd

A differenziare i due modelli sono invece i sensori: da 45,7 Mpixel quello della Z7 e da 24,3 Mpixel quello della Z6, che portano con sé alcune differenze nei valori Iso, raffiche e punti di messa a fuoco (per i quali vi rimandiamo alla tabella a destra in pagina). Ottime, infine, le caratteristiche in ambito video, dove a registrazioni UHD 4K si sommano N-Log a 10 bit, compatibilità Atomos Open Protocol, uscita video Hdmi a 10 bit, uscita cuffia, ingresso microfono e un preciso e personalizzabile sistema di focus tracking.

nikon

Le tre ottiche e i prezzi

Nikon ha presentato le prime tre ottiche del sistema Z-Mount. In arrivo in Italia a fine settembre con la Z7 vi saranno il Nikkor Z 24-70mm f/4 S e il 35mm f/1.8 S. A fine novembre, insieme con la disponibilità della Z6, arriverà il 50mm f/1.8 S. Annunciato anche un 58mm f/0.95 Noct. C’è poi l’adattatore FTZ per montare le oltre 360 ottiche del sistema F-Mount. Infine i prezzi: Nikon Z6 solo body sarà in vendita a 2.359 euro, con il 24-70mm f/4 a 2.979 euro; la Nikon Z7 solo body è in listino a 3.799 euro mentre con il 24-70mm f/4 a 4.399 euro.

nikon z

nikon z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *