Canon EOS M6 Mark II: la prova di Foto News

Canon continua la sua strategia di rinnovamento della gamma. Dopo il lancio dei modelli mirrorless full frame, il produttore giapponese aggiorna ora la serie M, quella che comprende le fotocamere senza specchio, con sensore Aps-C e parco ottiche dedicato. Un segmento di mercato che incontra l’agguerrita concorrenza di altri produttori ma nel quale Canon sembra credere con sempre maggiore convinzione. In quest’ottica nasce la Canon EOS M6 Mark II, un piccolo gioiello che porta in dote il recente e generoso sensore da 32,5 Megapixel con formato ridotto e fattore di crop 1,6.

Comodo lo specchio ribaltabile: un must per i vblogger

Il corpo macchina si distingue per peso e dimensioni contenute ma ciò che ci ha stupito è un livello di ergonomia non comune. L’impugnatura risulta infatti profonda e perfettamente sagomata, anche per chi ha mani grandi, come chi vi scrive. Ben realizzato il monitor, che può essere ribaltato di 180 gradi ma che è anche montato su un supporto basculante perfetto per i video blogger. Questi apprezzeranno anche la presenza del jack per il microfono ma avranno da recriminare per l’assenza dell’uscita cuffie.

L’EVF opzionale si connette alla slitta del flash


Molti i tasti a disposizione e pregevole la presenza di due ghiere di comando per le funzioni, oltre naturalmente alla rotella dei modi. Il body della Canon EOS M6 Mark II non integra un mirino elettronico, che tuttavia si può acquistare come accessorio o in un apposito kit. L’EVF aggiuntivo (EVF-DC2) si dimostra sempre utile e quasi irrinunciabile. Segnaliamo infine la presenza di 143 aree di messa a fuoco, con oltre 5mila posizioni attivabili.

Ergonomia: i tasti e le ghiere sono al posto giusto

I risultati

Abbiamo utilizzato la EOS M6 Mark II con l’ottica del kit, un 15/45mm f/3.5-6.3. È una lente discreta, compatta e utile come tutto fare ma che, certo, non esalta le doti del rinnovato sensore Cmos Dual Pixel da 32,5 Megapixel. I risultati sono comunque di buon livello, con dettagli apprezzabili e un sfocato piacevole. La resa delle immagini è valida anche in scarse condizioni di luce, con file che restano ben leggibili anche oltre i 6.400 ISO. Buone notizie anche sul fronte AF, che riesce a gestire le raffiche da 14 fps o gli scatti continui fino a 30 fps. I video possono arrivare fino al 4k a 30 fps, ma abbiamo preferito nel complesso la risoluzione Full HD, che offre una resa più equilibrata e immagini più fluide (si arriva anche a 120 fps). Nell’uso quotidiano si apprezza la possibilità di gestire connessioni wireless per controllare la fotocamera da remoto o scaricare agevolmente i file su tablet e smartphone. Sempre per la gestione dei flussi di lavoro, avremmo preferito che la scheda SD fosse alloggiata sul fianco dell’impugnatura e non nel vano della batteria, ma per una macchina di questo tipo non è una grave mancanza.

Anche con l’ottica in kit lo sfocato è piacevole
Buona la resa in interno
6.400 ISO molto ben gestiti, anche con scatti al buio

A conti fatti

Canon EOS M6 Mark II è una macchina di qualità, degna del marchio che porta. Vanta un sensore di qualità e un parco ottiche dedicate, con baionetta EF-M, che pur non essendo ancora del tutto completo, annovera diverse lenti di sicuro interesse. La fotocamera ci è molto piaciuta per la sua ergonomia e per le prestazioni complessive. Avremmo gradito un mirino elettronico integrato nel body e anche un’uscita cuffie non sarebbe stata disprezzabile, anche a fronte di un costo che sfiora i 1.000 euro per il solo corpo macchina. Ottima invece la soluzione trovata per il display, che pur non essendo comodo come quello della reflex 250D, risulta utile in molti frangenti. Anche grazie agli adattatori per le tradizionali lenti Canon, la EOS M6 Mark II, può essere un perfetto corpo di backup per professionisti o una piacevole sorpresa per amatori, anche con competenze evolute.

Punti di forza

  • Ottima ergonomia d’uso.
  • Ingresso per il microfono.
  • Comodo il display ribaltabile.

Punti deboli

  • Scheda SD nel vano batteria.
  • EVF solo optional e occupa la slitta accessori.
  • Non c’è il jack per le cuffie.

Scheda tecnica

Fotocamera: mirrorless Aps-C
Sensore: Cmos Dual Pixel da 32,5 megapixel
Processore: Digic 8
Autofocus: fino a 5.481 posizioni 143/99 aree AF Sensibilità ISO 100/25.600 estesa fino a 51.200
Mirino: EVF (optional aggiuntivo) da 2,36 Milioni di punti
Display: Lcd ribaltabile a 180 gradi e con articolazione basculante. Touchscreen da 3 pollici da 1.040.000 punti
Otturatore: fino a 1/16.000 con otturatore elettronico
Ripresa video: fino a 4k 30 fps e full HD 120 fps
Connettività: WiFi, Bluetooth, Usb-c, Hdmi
Dimensioni: 119,6x70x49,2 mm
Peso: 408 grammi solo corpo
Prezzo: 972,99 euro solo corpo 1.259,99 EF-M 15-45 mm IS STM + mirino elettronico

Scarica le foto a piena risoluzione fatte con Canon EOS M6 Mark II

Guarda la recensione video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *