Intervista a Roberta Scalisi: «Da EIZO lo stato dell’arte della tecnologia»

Diamo uno sguardo alle novità di prodotto in casa EIZO insieme con Roberta Scalisi, Product & Marketing Manager, che ci aiuta a scoprire anche le strategie dell’azienda e molto altro.

Su quali tecnologie attualmente vi state focalizzando per lo sviluppo dei vostri prodotti?
Lo sviluppo della linea ColorEdge si è focalizzato per anni su funzionalità specifiche, riguardanti principalmente la gestione del colore. Sono state aggiunte tecnologie come “DUE”, che garantisce uniformità cromatica su tutto il pannello, o “TrueBlack”, che permette un livello di nero molto profondo. Nel tempo sono state perfezionate e ora abbiamo monitor che coprono il 99% di spazio AdobeRGB, con 10bit di profondità colore e Tabelle 3D LUT a 16bit, che rispecchiano gli standard dei massimi enti certificatori. Fare di meglio non è semplice ma, nell’ottica di garantire sempre lo stato dell’arte tecnologico, EIZO negli ultimi anni si è focalizzata principalmente su tre aspetti: ergonomia, migliorando il design complessivo dei prodotti, connettività, con l’introduzione in tutti i monitor di ultima generazione della porta Usb-C, e non da ultimo una forte attenzione al mondo del video e color grading con il lancio di prodotti dedicati, sia nelle fasce entry level sia per le più grandi produzioni cinematografiche.

Come l’epidemia da Coronavirus ha modificato e modificherà lo scenario in cui operate?
Non avevamo mai approfondito il potenziale che la comunicazione online ha sempre avuto sin dagli inizi. Sebbene “vendiamo” tecnologia sempre più avanzata, EIZO resta un’azienda con valori familiari: il contatto e lo sguardo restano e resteranno sempre il nostro punto di forza. Ma necessariamente abbiamo dovuto forzare la nostra presenza e voce nel mondo dei social. Il punto di forza resta sempre la nostra EIZO Academy che è diventata “virtuale” attraverso seminari, incontri e workshop sulle piattaforme social. La risposta del canale è positiva e permette di raggiungere molti più utenti rafforzando la brand awareness del nostro marchio. È questo il futuro che ci aspetta.

EIZO è di recente entrata a far parte della Responsible Business Alliance. Perché è importante per voi avervi aderito?
EIZO considera la salute e il benessere principi fondamentali della propria mission aziendale. Inoltre, nel realizzare i propri prodotti, presta la massima attenzione allo sviluppo economico e sociale della collettività, nella conoscenza e nel rispetto dell’ambiente e della persona. È una membership coerente con la filosofia dell’azienda e con l’impegno nel sostenere iniziative finalizzate alla riduzione di sprechi ed emissioni e allo sviluppo e promozione di una strategia di responsabilità sociale.

ColorEdge CS2740 è una delle vostre più recenti novità. Quali sono le sue caratteristiche, qual è il target e come si colloca all’interno della vostra gamma di prodotti?
Il monitor ColorEdge CS2740 di EIZO è stato definito “tuttofare” perché è in grado di soddisfare tutte le necessità del mondo della color e del video editing grazie anche alla risoluzione 4K. Il CS2740 nasce dalla logica di progetto professionale dove tutto deve essere testato a lungo per garantire il prodotto finale perfetto e l’ultimo arrivato in casa EIZO fa proprio questo. Il target è semi-professionale e si colloca in una fascia comunque intermedia.

EIZO ColorEdge CS2740 ha una diagonale di 26,9 pollici e risoluzione 4K.
È in listino a 1.586 euro Iva inclusa.

EIZO non produce soltanto monitor dedicati ai professionisti dell’imaging. C’è spazio anche per modelli dedicati al mondo office e al consumer. Quali le più interessanti novità in questi ambiti?
Per EIZO ciò che conta è il risultato. Di conseguenza ha progettato una linea FlexScan per l’ufficio e per la casa nella convinzione che solo l’alta qualità visiva, la massima ergonomia e l’alta tecnologia conducano ai migliori risultati possibili. Un monitor EIZO rappresenta senza dubbio un buon investimento a lungo termine non solo per i 5 anni di garanzia ma per un ridotto TCO (Total Cost Ownership). Un altro importante punto di forza sono le caratteristiche ergonomiche uniche, che migliorano la salute della schiena e riducono l’affaticamento della vista.


Quando la differenza si vede: come scegliere il giusto monitor

Abbiamo chiesto a Luca Zaffanella, Sales Specialist di EIZO di spiegarci come scegliere il monitor più adeguato alle nostre esigenze, evidenziando le differenze fra monitor dedicati alla grafica e quelli per l’ufficio. Ecco cosa ci ha detto:

EIZO ha molte linee di monitor. Sebbene ognuna vanti caratteristiche specifiche per l’ambito di utilizzo a cui è destinata, tutte interpretano al meglio la mission dell’azienda: una ricerca costante della massima qualità di visualizzazione. Prendiamo qui in esame le differenze di caratteristiche e prestazioni fra monitor grafici e quelli per l’uso in ufficio. In quest’ultimo contesto, anche quando si lavora su progetti che prevedono elementi grafici, di norma ci si limita a utilizzare il primo monitor disponibile, anche quello di un semplice notebook, senza badare alle limitazioni che porta con sé. Sarebbe invece meglio una scelta ragionata e guidata dalla volontà di avere un monitor versatile, adatto per utilizzo Office ma che abbia le specifiche minime anche per un utilizzo grafico. I monitor EIZO Flexscan rappresentano qui la soluzione ideale, il giusto compromesso.

Infatti garantiscono qualità di visualizzazione superiore grazie a panelli IPS opachi high level che ne permettono l’utilizzo prolungato senza causare affaticamento degli occhi. Offrono poi la massima comodità d’uso, grazie alle regolazioni dello stand in altezza, rotazione e inclinazione. Inoltre hanno un design ergonomico e minimale che rende il monitor quasi un elemento d’arredo in grado di impreziosire la nostra scrivania.

EIZO FlexScan EV2360 in versione Black.
Ha una diagonale di 22,5 pollici e una risoluzione Full HD.

Certo, bisogna avere la consapevolezza delle limitazioni di cui si anticipava sopra. Le principali sono: spazio colore limitato al solo sRGB e profondità colore a 8bit; calibrazione solo di tipo software (quindi tramite scheda video); assenza di funzionalità software e hardware specifiche per la gestione del colore. Possiamo quindi dire che per un utilizzo grafico è bene utilizzare strumenti professionali adeguati. Nel caso in cui, per vari motivi, non si opti per un modello della gamma ColorEdge, occorrerà ponderare bene la scelta. I modelli Flexscan possono essere un ottimo compromesso fra i classici display da discount o il pannello del notebook e un monitor specifico per la grafica.

EIZO FlexScan EV2360 in versione White. Il prezzo di listino è di 289 euro Iva inclusa (identico per il modello in nero).

Per maggiori informazioni sulla gamma ColorEdge potete visitare questa sezione del sito di EIZO.

Per maggiori informazioni sulla gamma FlexScan potete recarvi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *