Panasonic Lumix S1 e S1R disponibili da fine marzo

Ne abbiamo avuto un assaggio a Colonia lo scorso settembre, quando ne è stato annunciato lo sviluppo durante il corso di photokina 2018. E finalmente oggi le conosciamo più a fondo, visto che tutti i veli sono stati tolti dalle nuove mirrorless full frame di Panasonic. Parliamo delle Lumix S1 e S1R, fotocamere gemelle che si differenziano per l’adozione di sensori con diversa risoluzione, che saranno sul mercato a fine mese.

La Panasonic Lumix S1 sfrutta infatti un Cmos a pieno formato da 24,2 Mpixel mentre la Lumix S1R da ben 47,3 Mpixel, posizionandosi al vertice di questa categoria di prodotti per quanto riguarda la risoluzione del sensore d’immagine. Entrambe sono dotate del nuovo attacco L-Mount per il quale Panasonic si trova a lavorare a fianco di Leica e Sigma in quella che è stata battezzata come L-Mount Alliance. L’attacco prevede un tiraggio di 20 mm e un diametro di 51,6 mm. Al momento del lancio, previsto per fine marzo, saranno disponibili tre ottiche: Lumix S Pro 50 mm F1.4, Lumix S Pro 70-200 mm F4 O.I.S. e Lumix S 24-105 mm F4 Macro O.I.S.

Sono fatte così

Quello del sensore da 47,3 Mpixel non è l’unico record di cui queste due Lumix possono vantarsi. C’è anche quello del mirino elettronico più definito sul mercato, per un’esperienza di visione che si avvicina a quella delle reflex grazie a una matrice Oled da 5,76 milioni di punti.
Entrambi i modelli dispongono di stabilizzatore d’immagine a 5 assi sul corpo macchina che lavora in combinazione con quello a due assi degli obiettivi Lumix S per formare il sistema Dual I.S. 2 per compensazioni fino a 6 stop.

Equipaggiate con sensore di immagine Venus Engine, le due fotocamere consentono raffiche di scatto fino a 9 fotogrammi al secondo a piena risoluzione (in modalità AFS o 6 fps con messa a fuoco continua). È poi possibile quadruplicare la risoluzione degli scatti grazie alla modalità High Resolution che unisce le informazioni raccolte da 8 immagini scattate consecutivamente con piccoli spostamenti del sensore regolati dal sistema di stabilizzazione.

Ibrida la messa a fuoco: sfrutta il sistema a contrasto in abbinamento alla tecnologia proprietaria DFD e all’intelligenza artificiale. Non manca il riconoscimento dei volti + Eye AF e della tipologia di soggetti per ottimizzare il tracking. Sul fronte video entrambe le macchine permettono riprese 4K fino a 60/50p e slow motion (fino a 180 fps in Full HD). Due gli slot per schede di memoria XQD ma anche per le SD.

Infine i prezzi: Panasonic Lumix S1 solo corpo è in listino a 2.499 euro (3.399 euro con 24-105mm F4), Lumix S1R solo corpo a 3.699 euro (4.599 euro con 24-105mm F4).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *