photokina 2018: Colonia capitale della fotografia

Il mondo dell’imaging si è ritrovato a Colonia per photokina 2018, una quattro giorni all’insegna della fotografia. I maggiori brand del settore – 852 le aziende provenienti da 51 Paesi: dalla Germania hanno partecipato 167 aziende più 87 espositori, mentre dall’estero hanno aderito 362 aziende e 196 coespositori – hanno esposto le ultime novità in termini di prodotti e soluzioni e hanno dato la possibilità ai 180mila visitatori di 127 Paesi, trade e consumer, di toccare con mano l’evoluzione e l’innovazione delle proprie proposte.

L’edizione 2018 della fiera, che si è snodata in cinque padiglioni, è stata l’ultima a cadenza biennale in attesa di quella che si svolgerà a maggio del 2019 e che sarà invece annuale. Sotto questo punto, e per alcuni aspetti, ha rappresentato dunque un momento di transizione nella storia di un evento di lunga data (la prima edizione si è svolta nel 1950). Sebbene alcune aziende abbiano scelto di anticipare il lancio di novità importanti – il riferimento va a Nikon e Canon – photokina resta ancora il centro di gravità dell’intero mercato. E grazie alle innnovazione che saranno introdotte con la nuova edizione, ambisce a continuare a esserlo anche nei prossimi anni.

photokina 2018

Resterà una fiera internazionale

«Il feedback di espositori e visitatori è stato assolutamente positivo. Agli stand hanno apprezzato sia l’affluenza sia la qualità dei visitatori. I visitatori invece hanno gradito l’aspetto emozionale, a conferma della bontà del nuovo indirizzo della rassegna», ha detto Gerald Böse, President and Chief Executive Officer di Koelnmesse, avvalorando l’impressione positiva generale. «Alcune aziende hanno già segnalato che in seguito all’esperienza di quest’anno nel 2019 intendono fare ritorno, ampliare lo stand oppure esporre per la prima volta. Nel 2019 prevediamo una crescita sostanziale in particolare del settore broadcast e cine».

photokina 2018

Sulla stessa linea d’onda anche Christoph Menke, Direttore di photokina, che abbiamo avuto modo di intervistare fra i padiglioni della fiera. «Siamo molto contenti della affluenza: i padiglioni sono colmi di persone, di innovazione e di possibilità di fare esperienze ed era questo quello a cui ambivamo. Per l’edizione 2019 continueremo nel solco del lavoro che abbiamo svolto quest’anno, cercando naturalmente di migliorare ancor di più. Vedremo inoltre molte novità sotto i riflettori, sicuramente ci sarà molto video ma anche nuove esposizioni, gallerie, in sostanza l’incarnazione di quello che è nostro claim, “Imaging Unlimited”. Quindi anche tanto dal mondo del digitale e da quello del mobile. Si vedrà, come sempre, anche tanta innovazione da parte degli attori tradizionali del mercato fotografico».

photokina 2018

E a chi dice che photokina diventerà una fiera di caratura più locale risponde: «Tutto quello che abbiamo visto qui in questa edizione della fiera, prova che photokina è una fiera di livello internazionale e su questo spingeremo anche per il possimo anno». Il mondo della fotografia, e non solo, è cambiato nel corso degli anni e nel frattempo è arrivata Internet. Quale il senso di una fiera nell’era del Web, dove ogni tipo di informazione è a portata di click? «Ciò che Internet non può fare è metterti in mano il prodotto che vuoi provare, magari una fotocamera con cui scattare belle fotografie oppure imparare dalla viva voce di un fotografo o di un esperto film maker. Questo è solo un assaggio di quanto photokina può offrire, al contrario di Internet».

bit.ly/fotonews-youtube

All’insegna delle full frame

Al di là dei commenti degli organizzatori, cosa abbiamo visto in questa photokina 2018? Sicuramente il palcoscenico più grande ha visto protagonisti i nuovi sistemi mirrorless full frame, con la novità lanciata in fiera di Panasonic che è andata ad affiancarsi ai recenti lanci di Canon e Nikon e ha trovato nella partenership con Leica e Sigma una nuova linfa sul fronte delle ottiche. Sony non ha presentato novità sul fronte fotocamere ma ribadito, invece, la propria leadership proprio in questo segmento del mercato. Oltre le full-frame è andata invece Fujifilm che con la nuova GFX 50R riesce a proporre – fra l’altro a un prezzo molto interessante – una medio formato più compatta del procedente modello e che può essere vista – almeno così è stata presentata in conferenza stampa – come una “super full frame”. E sempre in casa Fujifilm, cambiando divisione, ha fatto parlare di sé la nuova Instax Square SQ20, fotocamera a sviluppo istantaneo capace di registrare anche brevi clip video. Questi e altri prodotti trovate nelle pagine di questo numero di Foto News.

photokina 2018

Ma non è solo sulle fotocamere – o comunque sui prodotti di maggior appeal per il grande pubblico – che si è snodata l’innovazione che ha rappresentato il fil rouge della manifestazione. Negli stand abbiamo visto novità anche in ambito stampa, come ad esempio la nuova carta fotografica Maxima di Fujifilm oppure le soluzioni di stampa di DNP. Né va dimenticata l’introduzione dell’intelligenza artificiale che ormai ha pervarso molti ambiti dell’imaging.

photokina 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *