Sony Alpha 7R IV: la full frame da 61 Megapixel

Sony alza l’asticella nel segmento delle mirrorless full frame lanciando la nuova Alpha 7R IV ad altissima risoluzione. La mirrorless, che ha il compito di consolidare la leadership di Sony in questo importante segmento del mercato, porta infatti al debutto il primo sensore di immagine retroilluminato Exmor R in pieno formato da 61 Megapixel (con possibilità di crop Aps-C a 26,2 Mpixel). Il sensore è caratterizzato da un’ampia gamma dinamica (ben 15 stop) e da tecnologie di riduzione del rumore per immagini di altissimo livello, a cui da tempo il produttore giapponese ci ha abituato.

Non è tutto, naturalmente. Per consentire di gestire una così alta definizione della Sony Alpha 7R IV, Sony ha sviluppato un nuovo sistema di stabilizzazione ottica a 5 assi in grado di compensare fino a 5,5 stop e ridisegnato l’otturatore per ridurre anche i minimi movimenti indesiderati.

Alta definizione

Fra le novità che saranno più apprezzate dagli utenti c’è anche il nuovo mirino elettronico che rappresenta un record per la casa giapponese. È infatti quello a più alta risoluzione di qualsiasi fotocamera di Sony: un Tru-Finder Oled Uxga a 5.760.000 punti, una risoluzione circa 1,6 volte superiore rispetto a quello della Alpha 7R III.
Sempre in tema di alta definizione, da segnalare la nuova modalità a scatto multiplo con Pixel Shift che combina 16 immagini con risoluzione piena con spostamenti del sensore di 1 o 0,5 pixel. Le immagini potranno essere ricombinate con il software Imaging Edge sul computer per ottenere scatti da ben 240,8 Megapixel.

La velocità non manca

Alpha 7R IV è in grado di scattare immagini a risoluzione piena fino a un massimo di 10 fps con tracking AF/AE continuo per circa 7 secondi. Il sistema di messa a fuoco comprende 567 punti AF a rilevamento di fase sul piano focale per coprire il 74% del frame. I 425 punti AF a rilevamento di contrasto garantiscono poi ulteriore precisione e affidabilità in condizioni di scarsa illuminazione e altre situazioni che richiedono AF a contrasto.

La nuova mirrorless supporta anche il Real-time Eye AF, che sfrutta l’intelligenza artificiale per individuare ed elaborare i dati relativi alla posizione degli occhi in tempo reale, seguendo l’occhio del soggetto con estrema accuratezza. Per la prima volta in casa Sony, questa tecnologia è ora disponibile anche per le riprese video (possibili fino alla risoluzione 4K con lettura completa dei pixel senza pixel binning nella modalità Super 35 mm). Attivandola, l’occhio del soggetto viene automaticamente tracciato con grande precisione e affidabilità, permettendo a chi scatta di concentrarsi sul contenuto dell’immagine senza preoccuparsi della messa a fuoco.

E ancora…

Da segnalare infine altre caratteristiche tecniche come il doppio slot per memory card SD UHS-II, l’autonomia di 530 scatti con EVF o 670 con il display Lcd (misurazione CIPA), il range di valori Iso da 100 a 32mila (esteso 50-102mila), il migliorato sistema antipolvere e antiumidità del corpo macchina, la connettività Wi-Fi e Usb Type-C.

Sony Alpha 7R IV sarà disponibile a partire da agosto. Il prezzo al momento in cui scriviamo non è stato comunicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *